Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

Necessaria la distintività

_____________
Abbiamo già trattato l’argomento del marchio tridimensionale ossia di quei marchi che possono riguardare le forme dei prodotti e le loro confezioni. Va però sottolineato che, registrare un marchio tridimensionale, è possibile solo quando trattasi di forma non consueta, arbitraria o di fantasia (ne abbiamo parlato qui). 

Tutela contro le contraffazioni
_____________
La contraffazione di un marchio si sostanzia nell’uso illegittimo di un marchio, identico o simile, ad un altro registrato anteriormente al fine di distinguere prodotti identici o affini o, nel caso in cui il marchio registrato abbia acquisito lo status di rinomanza, anche prodotti non affini. 

Importante registrare il marchio
_____________
Supponiamo di voler intraprendere un’attività commerciale. Come primo passo procediamo registrando il marchio dell’attività cioè dei prodotti e/o servizi che commercializziamo ed offriamo. Gli affari vanno bene e tutto procede a gonfie vele.

Essenziali per la registrazione
_____________
Esattamente cosa non può essere registrato come marchio? Quali sono i requisiti minimi che un marchio deve possedere?

E’ un marchio possibile?
_____________
Ribadiamo un concetto: è vietato registrare come marchio un emblema di uno Stato cioè stemma, gonfalone, bandiera e sigillo. Stemmi, bandiere ed altri simboli rivestono interesse pubblico e pertanto non sono suscettibili di registrazione.

Uno strumento di reciproca tutela
_____________
Quando due marchi sono molto simili o uguali tra loro ma non si calpestano sul mercato dal punto di vista commerciale, possono coesistere a determinate condizioni. Può succedere che i titolari dei due marchi decidano di coesistere perchè ad esempio sono differenti i loro prodotti o addirittura sono complementari.

E’ possibile?
____________
E’ possibile registrare come marchio una parola di uso comune? Diciamo subito che è certamente possibile registrare come marchio una parola di uso comune a condizione che sia dotato di capacità distintiva e che non sia semplicemente descrittivo dei prodotti e/o servizi che contraddistingue.

Il marchio di un personaggio noto
_____________
Ci si domanda se è possibile registrare come marchio il nome e cognome di una celebrità, nonché il suo nome d’arte. La risposta è affermativa. E’ certamente possibile: un utente medio assocerà immediatamente il marchio al volto noto. Sarà legittimato al suo utilizzo il titolare del marchio e/o potrà autorizzare terzi ad adoperarlo.

Il caso delle bottiglie di Vodka
_____________
E’ possibile registrare un marchio tridimensionale solo quando trattasi di forma non consueta, arbitraria o di fantasia. Di recente l’Euipo ha rilevato la presenza di una forte distintività nella forma di alcune bottiglie di vodka.

I concetti di malafede e notorietà residua
_______________
Un marchio è dichiarato nullo quando, al momento del deposito della domanda di registrazione, il richiedente ha agito in malafede. La malafede deve essere dimostrata.

Marchio di sagre, eventi, feste
_____________
E’ bene sapere che è possibile registrare il logo o anche solo il nome di un qualsiasi evento culturale, musicale, di un convegno di divulgazione come anche ad esempio di una sagra che, essendo riproposta ogni anno, a maggior ragione merita una tutela nel nome, al fine di impedirne un uso illegittimo.

Le differenze
_____________
E’ importante non confondere il marchio sonoro con il sound branding e capirne le differenze: se si desidera rafforzare il proprio marchio, è fondamentale applicare le giuste strategie per far sì che il brand acquisisca valore e riconoscibilità sul mercato.

Cos’è e i vantaggi che offre l’opposizione
_____________
La cosiddetta “procedura di opposizione” è un procedimento amministrativo con il quale un soggetto legittimato, cioè titolare di marchi depositati anteriormente o proprietario di diritti anteriori, può chiedere all’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e marchi) di rifiutare la registrazione di un marchio nazionale depositato da un terzo, ritenuto registrabile (o di annullarne gli effetti nei casi specifici di registrazione internazionale estesa all’Italia o di registrazione nazionale anticipata per richiesta di estensione della protezione del marchio all’estero, ai sensi dell’Accordo di Madrid per la registrazione internazionale dei marchi).

Conosciamo la prova d’uso
_____________
La prima cosa da evidenziare è che quando si registra un marchio in una specifica classe, bisogna poi utilizzarlo per i prodotti/servizi scelti in quella determinata classe. Se nn si procede in questa maniera si corre il rischio di perdere l’utilizzo del marchio in quella classe.

I requisiti di differenziazione
_____________
Un marchio anche se ritenuto debole, perchè meramente descrittivo dei prodotti o servizi che caratterizza, deve contenere al suo interno un elemento anche minimo che lo possa differenziare da altri.

Quali i requisiti
_____________
Numerosi sono i monogrammi esistenti soprattutto nel settore della moda. Tra i tanti possiamo citare a titolo esemplificativo la “C” di Chanel, “D & G” di Dolce & Gabbana o la “F” di Fendi. La registrazione dei monogrammi come marchi risulta possibile solo a determinate condizioni.

Attenzione doppia
_____________
Con una recente sentenza la Corte di Cassazione ha affermato che il marchio notorio gode di una tutela rafforzata, cioè di una tutela che va oltre il rischio di confusione che si può creare con un marchio simile più debole: si tratta di una protezione ulteriore contro la contraffazione, poiché il marchio famoso rischia di essere “diluito” dalla commercializzazione di prodotti con segni simili al proprio.

Quando un marchio è nuovo
_____________
La novità è uno dei requisiti fondamentali di un marchio insieme alla capacità distintiva e liceità. Il requisito della novità è inteso come non confondibilità con i segni distintivi anteriori altrui (marchi, nomi a dominio, nomi commerciali). Pertanto, prima di procedere con la registrazione di un marchio, è importante che il segno distintivo che si desidera depositare possegga tutti e tre i requisiti.

Pagina 2 di 512345

Categorie