Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

Quando si brevetta e quando si registra un marchio
___________
Spesso il verbo “brevettare” viene adoperato in maniera impropria in associazione ai marchi. Questo non è corretto perchè il brevetto ha per oggetto un’invenzione, non un marchio. Ciò accade perchè con il termine “brevettare” si vuole contraddistinguere qualunque azione volta ad ottenere un’esclusiva (sia essa verso un nome, un disegno, un’invenzione ecc.).

Pronuncia della Corte Suprema Britannica
___________
La Corte Suprema Britannica conferma che l’inventore deve essere una persona fisica e non un sistema di intelligenza artificiale. La pronuncia è avvenuta in merito al ricorso avente ad oggetto la domanda di brevetto Dabus.

Il no dell’EPO
_____________
L’EPO (European Patent Office) – l’Ufficio Europeo dei Brevetti – ha rigettato la domanda di brevetto depositata dal Dott. Thaler, il quale indicava come inventore un’intelligenza artificiale. L’ EPO sostiene che l’inventore debba essere necessariamente un essere umano.

Come proteggersi dalla concorrenza
_____________
Se si possiede un brevetto è necessario monitorare l’operato della concorrenza per individuare eventuali violazioni. Anche se sembra scontato, occorre ricordare che se un prodotto innovativo viene immesso sul mercato e riscuote successo, è probabile che la concorrenza prima o poi cerchi di fabbricare prodotti con caratteristiche simili o uguali. A quel punto bisogna ricordare che alcuni concorrenti possono essere in grado di fabbricare un prodotto identico o simile, immettendolo sul mercato ad un prezzo inferiore e vincendo spesso la battaglia delle vendite.

Come procedere
_____________

Il PCT (Patent Cooperation Treaty) o Trattato di Cooperazione in materia di Brevetti è un trattato multilaterale gestito dal WIPO (World Intellectual Property Organization), al quale oggi aderiscono 155 Stati Contraenti. Il Trattato ha lo scopo di facilitare la richiesta di protezione per una invenzione simultaneamente in più paesi, depositando un’unica domanda internazionale di brevetto presso l’Ufficio Ricevente (RO) di uno degli Stati membri, anziché diverse domande nazionali/regionali presso gli Uffici competenti di ciascuno di essi.

I diritti di proprietà industriale hanno una durata di 20 anni dalla data di deposito nel caso di brevetti per invenzione industriale, 20 anni dalla data di concessione nel caso di privative per nuove varietà vegetali, di 10 anni dalla data di deposito per modelli di utilità, a partire dalla data del deposito; a due condizioni: che il suo oggetto abbia attuazione e che siano regolarmente pagate le relative spese di mantenimento.

Ci si domanda se è possibile
_____________
E’ possibile registrare o brevettare un metodo? Dipende.
A volte ci viene sottoposto questo quesito da chi è interessato a proteggere ad esempio un metodo di allenamento sportivo, piuttosto che un metodo matematico, un trattamento chirurgico o un approccio riabilitativo/terapeutico. Rispondiamo subito dicendo che in questi casi il metodo non è brevettabile. Invece è possibile ad esempio brevettare una particolare tecnologia innovativa oppure un metodo che presenti i requisiti propri delle invenzioni.
Vediamo quindi cosa dicono le norme.

Come proteggere la proprietà intellettuale
______________

In una stampa 3d potrebbero coesistere più diritti di proprietà intellettuale, quali ad esempio brevetti di invenzione, modelli di utilità o modelli di design; ci si chiede pertanto quali potenziali problemi di proprietà intellettuale possono sorgere in seguito ad una stampa 3D.

Come si trasferiscono?
______________
I marchi e i brevetti sono dei beni immateriali cioè sono privi di materialità corporea percepibile dai sensi umani. Come tutti i beni di proprietà, pertanto alla stregua di quelli tangibili (appartamento, locale commerciale etc.), possono essere ad uso esclusivo del titolare oppure possono essere trasferiti a terzi dietro un corrispettivo al fine di ricavarne un profitto.

Quali i requisiti
______________

I vaccini sono medicinali biologici e come tutti i farmaci sono brevettabili. Attualmente a causa dell’emergenza Coronavirus i Medici senza Frontiere hanno lanciato un appello a favore della diffusione del vaccino come bene dell’umanità contro la sua brevettabilità.

L’attuale situazione pandemica ha creato le premesse per brevettare nuovi dispositivi medici, efficaci contro il coronavirus.
A tal proposito l’azienda italiana Isinnova si è ingegnata mettendo a disposizione stampe di valvole respiratorie con tecnologia 3d all’interno delle maschere da snorkeling Decathlon in modo da trasformarle in ventilatori per i reparti degli ospedali.

come redigere brevetto

In questo articolo ci si concentrerà soltanto sul contenuto che deve avere la parte testuale di un brevetto. L’art. 21 Reg. att. c.p.i specifica che essa deve:

– specificare il campo della tecnica a cui l’invenzione fa riferimento;
– descrivere lo “stato dell’arte”, ovvero la tecnica preesistente di cui l’inventore sia a conoscenza, fornendo eventualmente riferimenti a documenti specifici (eventuali brevetti noti);
– esporre l’invenzione in modo tale che il problema tecnico e la soluzione proposta possano essere compresi;

Una domanda ricorrente
______

Una domanda molto frequente è “ho un’idea, come si fa a brevettarla?”; la risposta è che non si può brevettare una semplice idea. Chiariamo meglio il concetto: il brevetto deve riguardare un qualcosa di concreto (un oggetto, un procedimento industriale ecc.) il quale dev’essere ben definito in ogni sua parte. Se un’idea non si concretizza in un qualcosa di definito in ogni dettaglio, allora non può essere brevettata.

attenzione alle pre-divulgazioni
_____

Partendo dal presupposto che un’invenzione può essere brevettata solo se è nuova e non è compresa nello “stato della tecnica”, bisogna fare molta attenzione a non far decadere questi due requisiti utilizzando impropriamente il web. Internet è infatti uno straordinario mezzo ma va usato con attenzione quando si parla di invenzioni che si intende brevettare.

la domanda è se è possibile
_____

Ci viene chiesto spesso come si possa proteggere un progetto, un’idea o un’iniziativa; ebbene, diciamo subito che un progetto, un’idea di marketing o una strategia commerciale (generalizzando) non sono brevettabili e non possono nemmeno essere oggetto di qualsiasi altra forma di privativa.

chiarimento sul significato di “novità” di un brevetto
_______

Tra i requisiti che un’invenzione deve possedere per poter essere brevettata, c’è quello della novità; desideriamo chiarirne ancora una volta il significato poichè spesso ci vengono poste domande del tipo “ho visto un oggetto in Giappone (ad esempio), se non è brevettato in Italia posso farlo io?”.

quando eventualmente intervenire per modificare una domanda di brevetto
_________

Cosa si può fare per ottenere la concessione di un brevetto dopo averne presentata la domanda? Quando è cioè possibile modificare una domanda di brevetto al fine di ottenerne la concessione? Ripercorriamo l’iter di una domanda di brevetto al fine di evidenziare i momenti in cui è possibile intervenire.

Lug 19 2013

Prototipo invenzione

è obbligatorio presentare il prototipo insieme alla domanda di brevetto?
_________

Molti pensano che sia necessario depositare, insieme alla domanda di brevetto, anche il prototipo dell’invenzione cioè la presentazione materiale e funzionante dell’invenzione; diciamo subito che la legge non lo esige. Per depositare una domanda di invenzione non è necessario costruire un prototipo e quindi sopportare ingenti spese di realizzazione.

Pagina 1 di 212

Categorie