Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

quali restrizioni ed obblighi

___________

AGGIORNATO IL 5/10/2020

Quando si stipula un contratto di licenza relativo ad un brevetto, il licenziante (colui che cede in licenza il brevetto) ed il licenziatario (colui che acquisisce la licenza) si accordano ponendo le condizioni ed i limiti entro i quali potrà avvenire lo sfruttamento del brevetto.

E’ interessante pertanto conoscere e analizzare gli obblighi ed i limiti più comuni solitamente previsti in un contratto di licenza.

Diciamo subito che uno dei limiti lo abbiamo anticipato in un precedente nostro articolo quando abbiamo parlato dei “limiti territoriali” che il licenziatario deve rispettare se la sua licenza non è esclusiva ed è quello di non utilizzare l’invenzione nel territorio di esclusiva del licenziante, nonchè quello di astenersi dal fabbricare o commercializzare il prodotto oggetto di licenza nei territori degli altri licenziatari.

Un altro limite è quello che impedisce al licenziatario di concedere l’autorizzazione ad altre imprese per l’utilizzo dell’invenzione nel territorio protetto dalla licenza (c.d. divieto di sublicenze).

Poi vi è anche il possibile limite per il licenziatario della “qualità del prodotto”, intesa come la qualità minima rapportata a parametri oggettivi e misurabili che deve possedere il prodotto di cui all’invenzione oggetto di licenza. 

Un obbligo molto importante invece è quello della “comunicazione” delle esperienze acquisite nello sfruttamento dell’invenzione; ciò significa che le competenze acquisite durante l’utilizzazione del brevetto, vengono poi messe a confronto tra le parti. Le stesse possono anche autorizzare licenze sulle invenzioni di miglioramento o d’applicazione.

Vediamo cosa invece non è consentito. In un contratto di licenza non è possibile restringere la quantità dei prodotti, stabilire i prezzi e/o gli sconti dei prodotti, limitare la distribuzione (ad esempio escludendo alcuni fruitori o distributori), prorogare il contratto di licenza senza rispettare la durata dei brevetti.

Vedi anche:

registra un marchio ORA

 

Contratto di licenza brevetto Esprimi un giudizio su questo articolo
4.33/5 6 votis

Categorie