Tag Archives: registrare una varietà vegetale

I requisiti per le varietà vegetali

_____________

Per varietà vegetale si intende un insieme vegetale nell’ambito di un unico taxon botanico del più basso grado conosciuto, a condizione che la pianta differisca da tutte le altre e presenti le medesime caratteristiche rispetto agli altri esemplari della medesima specie.

Ai sensi dell’art. 100 del CPI, affinché possa essere richiesto un diritto di esclusiva su una nuova varietà vegetale – privativa – è necessario che la varietà vegetale abbia i requisiti di:

  • novità: la varietà si reputa nuova quando alla data di deposito della domanda il materiale di riproduzione o di moltiplicazione vegetativa, o un prodotto della raccolta della varietà, non è stato commercializzato da oltre un anno sul territorio nazionale o da oltre quattro anni in qualsiasi altro Stato e nel caso di alberi e viti da oltre sei anni
  • distinzione: la varietà si reputa distinta quando si contraddistingue nettamente da ogni altra varietà la cui esistenza, alla data di deposito della domanda, è notoriamente conosciuta
  • omogeneità: la varietà si reputa omogenea quando è sufficientemente uniforme nei suoi caratteri pertinenti e rilevanti
  • stabilità: la varietà si reputa stabile quando i caratteri pertinenti e rilevanti rimangono invariati in seguito alle successive riproduzioni o moltiplicazioni.

Inoltre, la nuova varietà vegetale deve essere indicata con una denominazione adeguata (si veda UPOV).  L’Unione internazionale per la protezione delle nuove varietà vegetali (UPOV) è un’organizzazione intergovernativa con sede a Ginevra (Svizzera). UPOV è stato istituito dalla Convenzione internazionale per la protezione delle nuove varietà di piante. La Convenzione è stata adottata a Parigi nel 1961 ed è stata rivista nel 1972, 1978 e 1991. La missione di UPOV è fornire e promuovere un efficace sistema di protezione delle varietà vegetali, con l’obiettivo di incoraggiare lo sviluppo di nuove varietà di piante, a beneficio della società.

Invece per poter brevettare in Europa, il deposito si effettua presso la Community Plant Variety – CPVO (in italiano, Ufficio Comunitario delle Varietà Vegetali – UCVV) con sede ad Angers (Francia). Con un unico deposito di varietà vegetale si ottiene la protezione in tutti gli Stati dell’Unione Europea.

(fonte: UIBM)

Vedi anche:

registra un marchio ORA     - CANALE VIDEO -Marchio Logo

Categorie