Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

sino a 140 mila euro per la valorizzazione economica dei brevetti

__________

Brevetti+ 2” è il programma di agevolazioni messo a punto dal MISE per favorire la valorizzazione economica dei brevetti, il trasferimento tecnologico e l’innovazione delle micro, piccole e medie imprese. Possono presentare la domanda le imprese (anche appena costituite) con sede legale e operativa in Italia, in possesso dei seguenti requisiti:

  1. che siano titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato successivamente all’ 1 gennaio 2013;
  2. che abbiano depositato una domanda di brevetto successivamente all’ 1 gennaio 2013;
  3. che siano in possesso di una opzione d’uso o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di un brevetto rilasciato successivamente all’ 1 gennaio 2013;
  4. che siano spin-off accademici costituiti da meno di 12 mesi e titolari di un brevetto concesso successivamente all’ 1 gennaio 2012.

Per le spese ammissibili:

Industrializzazione e ingegnerizzazione tra cui: studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo; progettazione e realizzazione software solo se relativo al procedimento oggetto della domanda di brevetto o del brevetto; test di produzione; rilascio certificazioni di prodotto o di processo etc.
Organizzazione e sviluppo tra cui: servizi di IT Governance; studi ed analisi per lo sviluppo di nuovi mercati geografici e settoriali; definizione della strategia di comunicazione, promozione e canali distributivi etc.
Trasferimento tecnologico tra cui: predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto; contributo all’acquisto del brevetto (solo per gli spin-off)etc; invece non sono ammissibili le componenti variabili del costo del brevetto (a titolo meramente esemplificativo: royalty, fee).

Il contributo erogabile è a fondo perduto fino a un massimo di 140mila euro e non può superare l’80% dei costi ammissibili, elevato al 100% per gli spin-off universitari o accademici. E’ possibile presentare la domanda solo online a partire dal 6 ottobre 2015. Per ulteriori informazioni:

fonte Invitalia
http://www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/rafforziamo-le-imprese/brevetti/brevetti-2.html


bando
http://www.uibm.gov.it/attachments/Bando%20Brevetti+2.pdf

Brevetti +2: nuovi contributi brevetti. Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 3 votis

Categorie