Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

con la “legge di stabilità” credito d’imposta e patent box

________

agevolazioni fiscali brevetti marchiCon la nuova legge di stabilità sono stati approvati in via definitiva due strumenti agevolativi fiscali a favore delle imprese:

1. il credito d’imposta per coloro che intendono investire in attività di ricerca e sviluppo industriale nell’arco di tempo 2015-2019;

2. il c.d. Patent Box cioè una sorta di regime fiscale agevolato per i redditi che derivano dallo sfruttamento di titoli di proprietà intellettuale, ossia brevetti ma anche know-how e marchi d’impresa che risultino “funzionalmente equivalenti a brevetti”.

Il Patent Box (ne abbiamo parlato qui) è un regime fiscale agevolato a favore delle imprese, il cui scopo è quello di promuovere le attività di sfruttamento in Italia della proprietà intellettuale ed industriale.

In Europa è già molto diffuso; è stato introdotto inizialmente in Gran Bretagna, già nel 2013, ed a seguire adoperato anche da Francia, Spagna, Belgio, Olanda, Lussemburgo. L’agevolazione viene applicata ai redditi che derivano da opere dell’ingegno, brevetti industriali e marchi (questi ultimi a condizione che siano “funzionalmente equivalenti a brevetti”).

Il Patent Box consente pertanto alle imprese l’esenzione del
50% del reddito che deriva dallo sfruttamento commerciale della proprietà intellettuale ed industriale per un periodo di 5 anni irrevocabile. I soggetti beneficiari sono pertanto le aziende, le imprese o le società, in possesso della titolarità del brevetto oggetto di agevolazione.

L’intestatario del brevetto non potrà quindi essere una persona fisica ma dovrà necessariamente essere una persona giuridica. L’obiettivo del patent box è quello di evitare la delocalizzazione delle imprese al fine di riportare tutto in Italia.

Un’impresa ha dunque convenienza a produrre in un Paese che adotta il Patent Box ed infatti l’obiettivo dei Paesi che lo adottano, è quello di invogliare le aziende a produrre brevetti nel loro territorio, invertendo quindi la tendenza a delocalizzare in Paesi solitamente caratterizzati da bassi costi di produzione.

Ing. Marzulli – Avv. Zambetti

Agevolazioni fiscali brevetti e marchi Esprimi un giudizio su questo articolo
4.40/5 5 votis

Categorie