Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

chiariamo il significato di marchio internazionale

_________

marchio internazionaleÈ opportuno chiarire che un marchio internazionale NON significa che vale in tutti i Paesi del mondo, bensì che è possibile scegliere in quali Paesi extra-UE registrare il proprio marchio; quando cioè si registra un marchio internazionale si sceglie in quali Paesi farlo valere. Non esiste pertanto un costo standard per questo tipo di marchio, bensì il costo varia in funzione dei Paesi scelti.

Il costo di un marchio internazionale dipende quindi da quali e quanti Paesi vengono designati poiché, come è facile intuire, le tasse variano da Paese a Paese. L’agevolazione di una registrazione come marchio internazionale sta nel fatto che invece di fare tanti depositi quanti sono i Paesi d’interesse è sufficiente un unico deposito per essere protetti nei Paesi designati.

Prima di effettuare la registrazione di un marchio internazionale, bisogna comunque obbligatoriamente:

  1. essere titolari di un marchio registrato (oppure averne presentato la domanda) a livello nazionale o comunitario, identico a quello che si intende depositare come internazionale;

  2. essere titolare di uno stabilimento industriale o commerciale presente sul territorio di uno Stato membro dell’Accordo di Madrid oppure essere in possesso della cittadinanza o avere il domicilio in uno di questi Stati.

Analizziamo il primo punto: dopo l’operazione di registrazione di un marchio nazionale o comunitario, il titolare potrà estenderlo a livello internazionale entro 6 mesi rivendicando la priorità, il che permette di far retroagire gli effetti del deposito internazionale alla data del deposito nazionale (o comunitario). Se lo si estende dopo i 6 mesi esso avrà efficacia da quella specifica data di deposito e non si avrà alcun effetto retroattivo.

L’ufficio di riferimento dove depositare la domanda è lo stesso dove ci si è recati per il deposito dell’identico marchio nazionale o comunitario; una volta effettuato il deposito, l’ufficio stesso provvederà a trasmetterlo alla WIPO (Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale). La registrazione internazionale dura 10 anni dalla presentazione della domanda e può essere rinnovata ogni 10 anni.

Se a livello internazionale c’è un rifiuto della domanda da parte di uno stato designato, la registrazione resterà efficace negli altri stati che lo hanno accettato. Durante i primi cinque anni di vita, il marchio internazionale segue le sorti del nazionale o comunitario di partenza; con lo scadere dei 5 anni il marchio internazionale diventa indipendente e se decade quello d’origine, il secondo resta in piedi.

Ing. Marzulli – Avv. Zambetti

Marchio internazionale non significa marchio mondiale Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 3 votis

Categorie