Area info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

il senso è lo stesso

____

depositare-registrare-brevettare un marchioChe differenza c’é tra registrare, depositare o brevettare un marchio: sono sinonimi? Questi termini spesso vengono adoperati per dire la stessa cosa; in effetti il senso finale di ciascuno di essi è il medesimo ma ci sono delle sfumature che ne giustificano il differente utilizzo.

Cominciamo col dire che per poter registrare un marchio è necessario depositare la relativa domanda, il che implica che l’affermazione “depositare un marchio” si riferisce a questo primo necessario passaggio da effettuarsi presso una qualsiasi Camera di Commercio o presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

La dicitura “registrare un marchio” si riferisce invece all’intero iter che porta alla registrazione di un marchio; detto iter è composto dal deposito della domanda di marchio, dall’esame della stessa (sia gli aspetti burocratici che formali) e, infine, dalla registrazione vera e propria se il marchio possiede tutti i requisiti.

Inesatto è invece l’uso della dicitura “brevettare un marchio”; il brevetto ha per oggetto un’invenzione, non un marchio. Tuttavia se ne comprende il senso ed anche il motivo per cui viene utilizzato; quando infatti non si è “padroni” dei termini normalmente in uso in questo settore, si è soliti utilizzare il verbo “brevettare” per contraddistinguere qualunque azione volta ad ottenere un’esclusiva (sia essa verso un nome, un disegno, un’invenzione ecc.).

Con l’occasione ricordiamo che dopo il deposito di una domanda di marchio, l’unico simbolo che si può porre accanto ad esso è “TM (iniziali di “TradeMark”) che indicano appunto l’esistenza di una domanda di marchio; solo dopo che il marchio viene concesso, cioè una volta avvenuta la registrazione (i tempi variano da pochi mesi ad oltre un anno), verrà attribuito un numero identificativo ed il titolare potrà inserire la lettera “R” cerchiata accanto al marchio.

Ing. Marzulli – Avv. Zambetti

Depositare un marchio, registrare un marchio o brevettare un marchio? Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 3 votis

Categorie