Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

un’innovazione nella lotta alla contraffazione

_________

younivocalPensate ad un qualcosa in grado di riconoscere senza margine di errore l’autenticità di un prodotto e di conseguenza utile strumento per combattere la contraffazione. Ebbene, un dispositivo del genere esiste ed ha il nome Younivocal; vediamo di cosa si tratta.

E’ un dispositivo digitale nato dalla mente creativa di quattro studiosi, vincitore di “Changemakers for Expo Milano 2015“, patrocinato da Expo e Telecom Italia; Younivocal è in grado di riconoscere l’autenticità di un prodotto onde contrastarne la contraffazione ed il furto. Si tratta di un’etichetta interattiva che utilizza la tecnologia NFC (Near Field Communication) e la firma digitale attraverso i certificati inseriti all’interno delle etichette.

L’etichetta può essere apposta su qualsiasi prodotto commerciale (abbigliamento, scarpe, borse, gioielli, cosmetica etc.) ed è dotata di un microchip con all’interno una firma digitale capace di comunicare con un qualsiasi smartphone; come funziona?

E’ di facile utilizzo, basta scaricare sul proprio smartphone un’apposita applicazione gratuita; dopo questa operazione entrando in un negozio per un qualsiasi acquisto, sarà sufficiente accostare l’etichetta al prodotto di interesse per ottenere la scheda completa dell’articolo con tutte le sue caratteristiche, tipologia e provenienza.

Ciò avviene con assoluta precisione perché il dispositivo è collegato ad una firma digitale e, pertanto, l’etichetta non potrà essere falsificata in alcun modo. La novità consiste anche nel fatto che in caso di furto sarà possibile fare una segnalazione in via anonima e potrà essere revocato il certificato di firma digitale identificando il prodotto come “rubato”.

La curiosità è che nulla esclude che questa tecnologia possa essere estesa anche per altre necessità simili; infatti i quattro ragazzi sostengono che potrebbe essere applicata anche ai collari digitali.

Un premio ad una start-up Italiana Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 3 votis

Categorie