Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

la registrazione come marchio di un numero

______

marchio numerico famosoIn Italia è possibile registrare come marchio anche un singolo numero; si può cioè procedere ad esempio alla registrazione del solo numero “1”. Analogo discorso vale, in Italia, per singole lettere dell’alfabeto. I marchi devono essere costituiti da segni suscettibili di essere rappresentati graficamente, quindi è possibile registrare non soltanto parole e immagini ma anche lettere e cifre. E’ proprio il Codice della Proprietà Industriale che disciplina e ammette tale possibilità.

C’è però da porre attenzione ad una caratteristica che non deve mancare, ovvero la “distintività” del marchio; il numero scelto come marchio deve cioè distinguere un determinato prodotto/servizio e non limitarsi a “descrivere” quella che ad esempio è una sua caratteristica.

Un esempio aiuterà a comprendere la differenza tra un marchio distintivo ed uno meramente descrittivo: se siete appassionati di motociclismo probabilmente sapete che il numero “46” è strettamente legato al pilota Valentino Rossi che lo ha anche registrato come marchio; tale numero distingue quel pilota e non è in alcun modo descrittivo, cioè non fa riferimento a nulla in particolare (ad esempio il numero di titoli mondiali conquistati ecc.).

Se si cercasse invece di registrare il marchio “18+” per identificare un servizio per soli adulti, questo non si distinguerebbe in alcun modo ma sarebbe solo descrittivo di un servizio dedicato a maggiorenni.

Questa regola non vale però in tutti i Paesi; in Svizzera, ad esempio, ciò non avviene. In questo Paese, sia le lettere dell’alfabeto che i numeri non possono essere registrati come marchi perché vengono considerati segni non dotati di carattere distintivo ma che devono necessariamente essere considerati di pubblico dominio.

In ambito Comunitario invece, una recente sentenza del Tribunale dell’Unione Europea ha stabilito che è possibile la registrazione di numeri come marchi comunitari, purchè siano dotati di carattere distintivo (come spiegato precedentemente) e non semplicemente descrittivo dei prodotti/servizi che rappresentano.

Anche in Germania ed in Croazia i numeri possono essere registrati purchè in possesso delle medesime caratteristiche individuate dal Tribunale dell’Unione Europea. La Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha seguito lo stesso orientamento del Tribunale e ha dato il via alla possibilità di registrare tutti i segni grafici, compresi i numeri, purchè abbiano carattere distintivo.

Ing. N. Marzulli

_

 

Marchio numerico Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 3 votis

Categorie