Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

ossia quando un brevetto (o un marchio) non ha l’esclusiva

___________

preusoEsiste un caso in cui il titolare di un brevetto (o di un marchio) non può avere l’esclusiva sull’invenzione brevettata e, quindi, non può impedire ad un terzo di produrre il medesimo trovato; questo è il caso del “preuso”. Il diritto di preuso consente all’ideatore di un’invenzione non registrata come brevetto (ad esempio per mancanza di volontà o di denaro), di continuare ad utilizzarla anche se, in seguito, qualcun’altro registra come brevetto la sua stessa idea.

Questo significa cioè che se esiste un soggetto che utilizzava già una soluzione tecnica prima che altri la registrassero come brevetto, costui può continuare ad utilizzarla. Esistono però delle condizioni e dei limiti a carico del pre-utente che desidera continuare ad utilizzare l’invenzione brevettata da altri:

  1. il pre-utente non deve aver divulgato in pubblico la soluzione tecnica da lui ideata;
  2. il pre-utente deve aver utilizzato la soluzione tecnica nei dodici mesi anteriori alla data di deposito dell’altrui domanda di brevetto;
  3. il pre-utente deve aver utilizzato lecitamente detta soluzione tecnica (per esempio non può avvalersi del preuso chi, illecitamente, abbia sottratto l’invenzione altrui prima del deposito della domanda).

Ricapitolando, tutto ciò implica che chiunque nei dodici mesi anteriori alla data dell’altrui deposito della domanda di brevetto, abbia fatto uso, in buona fede, di un’invenzione, può continuare ad usarla anche in futuro pur se altri la registrino come brevetto. Le medesime considerazioni valgono nel caso di una registrazione di marchio

Il limite di tale preuso, è dato dal fatto che il pre-utente può continuare ad utilizzare l’invenzione solo nelle quantità e nell’ambito geografico in cui la utilizzava prima del deposito dell’altrui domanda di brevetto. Ciò implica che anche se è vero che il titolare del brevetto registrato a posteriori non potrà fare alcun tipo di azione per evitare che il pre-utente continui ad utilizzare la sua stessa idea, è anche vero che quest’ultimo non potrà mai espandersi né quantitativamente e né geograficamente.

Ing. N. Marzulli

Diritto di preuso Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 5 votis

Categorie