Area info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

Pisa, aiuti dalla Camera di Commercio

____________

contributi PisaLa Camera di Commercio di Pisa nel 2012 sostiene i processi di brevettazione per favorire l’innovazione delle Micro, Piccole e Medie imprese della provincia di Pisa secondo due linee di intervento:

LINEA A) Intervento rivolto all’ottenimento di brevetti per invenzione industriale e registrazione di modelli e disegni all’estero da parte delle Imprese della provincia di Pisa: tutela, anche all’estero, delle innovazioni introdotte nei propri prodotti e processi, ritenute fattori determinanti per l’acquisizione di un rilevante vantaggio competitivo sui mercati internazionali.
Agevolazioni per iniziative che abbiano come obiettivo finale il deposito di domande di:
– brevetti europei presso l’ufficio brevetti di Monaco (Germania) ai sensi della “Convenzione del brevetto Europeo – Monaco di Baviera” del 5 ottobre 1973;
– brevetti internazionali PCT (Patent Cooperation Treaty) presso la sede di Ginevra dell’OMPI ai sensi della “Convenzione di Washington” del 1970;
– brevetti “nazionali” depositati in paesi esteri;
– registrazione di modelli o disegni presso la sede di Alicante dell’UAMI ai sensi del Regolamento (CE) n. 6/2002 del Consiglio, del 12 dicembre 2001, su disegni e modelli comunitari;
– registrazione di modelli o disegni presso la sede di Ginevra dell’OMPI ai sensi dell’”Hague System for the international registration of industrial designs”;
– registrazioni di modelli o disegni “nazionali” depositati in paesi esteri.

LINEA B) Intervento rivolto ad incentivare la presentazione di brevetti e modelli di utilità italiani per tecnologie innovative correlate al risparmio energetico ed alla produzione di energia da fonti rinnovabili.
L’intento è quello di stimolare la cultura dell’innovazione delle imprese pisane in un settore emergente dell’economia mondiale.
Agevolazioni per iniziative che abbiano come obiettivo finale il deposito in Italia:
a) di brevetto di invenzione
b) di modello di utilità

I contributi sono concessi secondo l’ordine cronologico di completamento delle domande in base alla disponibilità del bilancio camerale e fino ad esaurimento fondi.

Tutte le informazioni e la modulistica sono reperibili in questa pagina.

Per chi è

Sono ammesse ai contributi del presente bando le piccole e medie imprese che, al momento della presentazione della domanda:
• abbiano sede legale e/o unità locale nella provincia di Pisa e siano attive alla data di presentazione della domanda;
• siano iscritte al Registro Imprese ed in regola con la denuncia di inizio attività al Rea della Camera di Commercio Pisa;
• rientrino nella definizione di piccola e media impresa di cui alla Raccomandazione 2003/361/CE del 6 Maggio 2003 relativa alla nuova definizione delle microimprese, piccole e medie imprese, recepita a livello nazionale con D.M. del 18 Aprile 2005 (G.U. n. 238 del 12.10.2005);
• siano in regola con il pagamento del diritto annuale;
• non versino in stato di fallimento, di liquidazione (anche volontaria); non siano soggette o abbiano in corso procedure di scioglimento, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

I suddetti requisiti sono richiesti a pena di inammissibilità della domanda.

Modalità e termine di presentazione della domanda
1. Le richieste di contributo devono essere trasmesse alla Camera di Commercio di Pisa utilizzando l’apposito Allegato del presente Bando, compilato in tutte le sue parti.
Le domande devono essere sottoscritte dal legale rappresentante dell’impresa candidata, ai sensi di quanto previsto dagli artt. 38, 47 e 76 del D.P.R. 445/2000.
2. Ciascuna impresa può inviare una sola richiesta relativamente ad una sola domanda di brevetto o di registrazione di modello o disegno presentando idonea documentazione di spesa sostenuta nel 2012.
3. Le domande dovranno pervenire alla Camera di Commercio di Pisa Ufficio Brevetti, marchi e regolazione del mercato, P.za Vittorio Emanuele II, N. 5 – 56125 Pisa, secondo una delle modalità di seguito specificate:
• raccomandata A/R
• invio tramite fax al n. 050-512.297
• invio, esclusivamente da casella di posta elettronica certificata, ed allegando i documenti in formato pdf, all’indirizzo cameracommercio@pi.legalmail.camcom.it

Alla domanda deve essere allegata la fotocopia del documento di identità del legale rappresentante dell’ente beneficiario proponente.
In caso di invio postale, sul fronte della busta andrà riportata la dicitura:
“ Bando per il sostegno ai processi di brevettazione/registrazione”.

L’ufficio presso cui si può prendere visione degli atti è quello del titolare di P.O. del Servizio Regolazione del Mercato – Area Anagrafica e Regolazione del mercato della Camera di Commercio di Pisa.
Il referente operativo al quale chiedere informazioni sullo stato dell’istruttoria è:
dr.ssa Roberta Tigli
tel. 050 512227
fax 050-512297
e-mai: brevetti@pi.camcom.it

A chi rivolgersi

Regolazione del Mercato – Ufficio Brevetti
Camera di Commercio di Pisa
Piazza Vittorio Emanuele II, 5 – 56125 Pisa
Responsabile: Dott. Luciano Di Legge
Telefono +39 050/512.227 – 258 – 312 – 223  Fax +39 050/512.297
e-mail: brevetti@pi.camcom.it
Orario per la ricezione e verbalizzazione del deposito di brevetti e marchi:
dal lunedì al venerdì ore 9:00 – 12:00 (come previsto dal DM 25/09/1972)
Al di fuori di questa fascia oraria lo sportello rilascia informazioni ma non effettua depositi
Orario di apertura al pubblico:
lunedì, mercoledì, venerdì 8.30 – 12.30 martedì, giovedì 8.30 – 12.30 : 15.15 – 16.45

fonte CCIAA Pisa

Contributi brevettazione Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 3 votis

Categorie