Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

Quando un brevetto viene violato

____________

contraffazione brevettiSe si possiede un brevetto, l’imperativo è “monitorare l’operato della concorrenza per individuare eventuali violazioni”. Anche se sembra scontato, occorre ricordare che se un prodotto innovativo viene immesso sul mercato e riscuote successo, è probabile che la concorrenza prima o poi cerchi di fabbricare prodotti con caratteristiche simili o uguali. A quel punto bisogna ricordare che alcuni concorrenti sono in grado di fabbricare un prodotto identico o simile, immettendolo sul mercato ad un prezzo inferiore e vincendo spesso la battaglia delle vendite.

Disporre di un brevetto attribuisce il diritto di impedire ai concorrenti di creare prodotti identici o simili nonché, in caso di brevetti di procedimento, di usare processi di produzione analoghi; non bisogna inoltre dimenticare la possibilità di richiedere un risarcimento per gli eventuali danni subiti dall’altrui violazione. Far valere i propri diritti, quando si ritiene che la propria invenzione brevettata sia stata copiata, può essere determinante al fine di mantenere la competitività, la posizione di mercato ed i profitti.

La prima cosa da fare è cercare di individuare i soggetti che pongono in essere la violazione, accertandosi che ogni singola parte di una data rivendicazione del proprio brevetto, sia contenuta nel prodotto o nel processo che si suppone contraffatto. In alcuni casi si può optare semplicemente per l’invio di una comunicazione (chiamata comunemente “lettera di diffida”), con la quale si informa colui che si ipotizza abbia violato il brevetto, sulla possibilità di un conflitto tra i vostri diritti e la sua attività commerciale. Questa procedura spesso è efficace in caso di violazione non intenzionale: è probabile che colui che se ne è reso responsabile in molti casi interromperà tale attività illegittima oppure si accorderà per negoziare un contratto di licenza.

Altre volte, invece, la tempestività è la strategia migliore per evitare di dare a colui che viola il brevetto il tempo di nascondere o distruggere la prova della violazione. In tali casi potrebbe essere opportuno iniziare un giudizio senza darne notizia, chiedendo un “provvedimento cautelare”, al fine di sorprendere colui che ha violato il brevetto con un’incursione, spesso con l’aiuto della autorità di polizia competenti, nei locali dell’azienda del contraffattore.

Tuttavia, la gestione di tali attività nonché le verifiche tese a stabilire se un brevetto è stato violato o meno, richiedono decisamente la presenza di professionisti esperti in materia brevettuale.

Ing. N. Marzulli

Contraffazione Brevetti Esprimi un giudizio su questo articolo
4.50/5 4 votis

Categorie