Area info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

wipo-ompi-proprietà intellettuale

L’ufficio dell’ OMPI (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale) oppure WIPO nella dizione anglosassone, ha sede a Ginevra e gestisce i più importanti trattati internazionali in materia di proprietà intellettuale. WIPO sovrintende quindi alle procedure di registrazione internazionale di marchi, brevetti e design, offrendo altresì l’opportunità di depositare le domande telematicamente.

Il marchio internazionale è regolamentato da due normative: Accordo di Madrid e Protocollo di Madrid; ci sono Stati che aderiscono solo all’Accordo e Stati che aderiscono solo al Protocollo, mentre altri Stati, tra cui l’Italia, aderiscono ad entrambi. È importante sottolineare che prima di procedere al deposito di una domanda di marchio internazionale, è necessario aver prima depositato un identico marchio nazionale.

Da ciò deriva la principale differenza tra i due trattati: nel caso in cui il Paese designato per la registrazione del marchio internazionale adotti il solo Accordo di Madrid, allora il marchio nazionale preventivamente depositato dev’essere già registrato.

Viceversa, nel caso in cui il Paese designato adotti il Protocollo di Madrid, allora la domanda di marchio internazionale si può fare anche sulla base di una semplice domanda nazionale. Il marchio nazionale preventivamente depositato, può essere ancora allo stato di domanda. Altra differenza è che secondo l’Accordo la procedura deve essere seguita in lingua francese, mentre secondo il Protocollo, o Accordo e Protocollo insieme, può essere trattata sia in francese che in inglese.

Ing. N. Marzulli

Il Marchio Internazionale Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 3 votis

Categorie