Area Info

In questa sezione potrai trovare una risposta a qualunque tuo dubbio o quesito riguardante brevetti, marchi, disegni, modelli, diritto d’autore, aspetti legali e molto altro. La consultazione della nostra vastissima banca dati di articoli è totalmente GRATUITA.

Per iniziare digita l'argomento di cui vuoi informazioni:

come redigere brevettoIn questo articolo ci si concentrerà soltanto sul contenuto che deve avere la parte testuale di un brevetto. L’art. 21 Reg. att. c.p.i specifica che essa deve:

  • specificare il campo della tecnica a cui l’invenzione fa riferimento;
  • descrivere lo “stato dell’arte”, ovvero la tecnica preesistente di cui l’inventore sia a conoscenza, fornendo eventualmente riferimenti a documenti specifici (eventuali brevetti noti);
  • esporre l’invenzione in modo tale che il problema tecnico e la soluzione proposta possano essere compresi;
  • descrivere brevemente gli eventuali disegni;
  • descrivere in dettaglio almeno un modo di attuazione dell’invenzione, fornendo esempi appropriati e facendo riferimento ai disegni, laddove questi siano presenti;
  • indicare esplicitamente, laddove ciò non risulti già ovvio dalla descrizione, il modo in cui l’invenzione possa essere utilizzata in ambito industriale.

A seguire, devono essere redatte le cosiddette “rivendicazioni”. Queste sono forse la parte più importante del brevetto in quanto determinano che cosa, in concreto, debba formare oggetto del brevetto. Occorre quindi fare molta attenzione nella redazione delle rivendicazioni, poiché l’art. 52 c.p.i. dispone chiaramente che i limiti della protezione sono determinati proprio dalle rivendicazioni. Ai fini della redazione e dell’individuazione delle relative rivendicazioni, sarebbe dunque opportuno rivolgersi ad un consulente specializzato in brevetti. L’art. 21 Reg. att. c.p.i precisa inoltre che le rivendicazioni devono essere chiare, concise e trovare completo supporto nella descrizione, nonché essere redatte secondo le seguenti formalità:

  • devono essere indicate con numeri arabi consecutivi;
  • la caratteristica tecnica rivendicata deve essere esplicitamente descritta;
  • le caratteristiche tecniche menzionate nelle rivendicazioni, qualora facciano riferimento ai disegni, possono essere seguite dal numero corrispondente alle parti illustrate dagli stessi, fermo restando che tale riferimento non costituisce una limitazione della rivendicazione.

Ing. N. Marzulli

Come redigere un brevetto Esprimi un giudizio su questo articolo
5.00/5 4 votis

Categorie